Pescare in FVG

Acquario di Ariis

Attività scientifica

Tutela e vigilanza

News

29/12/2017

Operazioni di salvaguardia dell'anguilla in FVG

L’anguilla è considerata una specie a rischio di estinzione a causa della forte diminuzione del reclutamento giovanile, ovvero dell’arrivo nei nostri fiumi di giovani esemplari provenienti dai siti di riproduzione. Per un complesso di motivi, infatti, il numero di anguille che nascono nel mar dei Sargassi e che vengono spinte sulle  coste europee e medeterranee dalla corrente del Golfo, è in forte declino da diversi anni.
Per garantire che un adeguato numero di riproduttori possa migrare dai fiumi all’oceano Atlantico e generare un numero rilevante di figli, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato il Regolamento n. 1100/2007, sulla base del quale gli Stati hanno adottato specifici Piani di conservazione. Anche la nostra Regione ha il proprio piano di Gestione dell’Anguilla, coordinato dal Servizio caccia e risorse ittiche e realizzato in collaborazione dell’Ente tutela pesca del Friuli Venezia Giulia e con i pescatori della Laguna di Marano. L’obiettivo del Piano è assicurare che un determinato quantitativo annuo di anguille idonee per la riproduzione possa tornare al mare.
Le attività previste consistono in regolamentazioni restrittive dei periodi di pescae dei quantitativi catturabili sia dai pescatori sportivi che da quelli di professione, monitoraggi della specie e importanti operazioni di ripopolamento. Poiché la specie non si riproduce in cattività, il ripopolamento è operato con novellame di anguilla catturato sulle coste atlantiche d’Europa e portato in valli da pesca della laguna o in fiumi di risorgiva della nostra regione per fare in modo che  la mortalità cui andrebbe incontro con la migrazione naturale venga il più possibile ridotta.
Nel corso del 2017 ETP ha rilasciato nelle acque interne della Regione 1101 kg di giovani anguille, grazie ai quali il quantitativo totale di novellame rilasciato è salito a circa 4,3 tonnellate a partire dal 2011.
Nella foto: operazioni di immissione di ceche di anguilla, ovvero esemplari di due o tre anni che arrivano sulle coste europee dopo aver ttarversato l’oceano Atlantico, spinte dalle correnti marine.
 
Foto: 123